Camporotondo Etneo

Presidio a Catania, giù migranti da nave

Nuovo presidio nel porto di Catania della Rete Antirazzista, i cui aderenti chiedono che vengano fatti sbarcare i migranti a bordo della nave Diciotti. I partecipanti al presidio hanno esposto uno striscione con la scritta "Restiamo umani. Mai più naufragi. Diritto d'asilo x non morire" e hanno in mano un foglio di carta ognuno con una scritta diversa, "Siamo tutti clandestini", "Difendiamo le persone non i confini", "Gesù é forestiero". "La situazione che si sta verificando - dice Matteo Iannitti, della Rete Antirazzista Catanese, candidato sindaco di Catania nel 2013 - é gravissima e assurda. Qui non c'entrano nulla i ricatti con l'Unione europea rispetto alla redistribuzione dei migranti, non c'entrano nulla le norme europee rispetto all'accoglienza. L'unico motivo per cui quelle persone sono là dentro è perché vengono usate come carne da macello, come scudo umano da parte del ministro Salvini per avviare chissà quale trattativa con i governi europei".

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie